Le Marche, l'Italia in una Regione

La CGF di Pranzetti srl si occupa della Costruzione di Stampi e dello Stampaggio di Materie Plastiche: bicolore, bimateriale e di silicone liquido, rispettando l’armonia, l’ambiente e il design dei paesaggi delle Marche, una regione in cui le attività dell’uomo si sono progressivamente inserite in un contesto ambientale di elevato pregio e che hanno saputo arricchirlo ulteriormente con beni ed opere d’arte unici e straordinari.

Ovunque vi troviate nelle Marche sarete sempre circondati dai monti Appenninici, paesaggi montani, paesaggi collinari ed ampie vallate, parchi e riserve naturali che si si moltiplicano con equilibrio. La fascia collinare, ovvero i due terzi dell’intero territorio marchigiano, costituita quasi interamente da un mosaico di campi coltivati, rappresenta la più esemplare fusione tra aspetti naturali e le trasformazioni operate dall’uomo. Un paesaggio che trae le sue origine dalla tradizione mezzadra oggi in parte sostituita da colture specializzate come i frutteti della Val d’Aso o i vigneti che si estendono a vista d’occhio da nord a sud, dalla Valle dell’Esino con il Verdicchio, al Conero con il Rosso Conero, sino alle colline Picene con il Rosso Piceno Superiore.

Dalla dolcezza del paesaggio collinare si passa alle montagne severe e rocciose, spesso attraversate da suggestive gole tra cui ricordiamo le imponenti pareti calcaree della Gola della Rossa e di Frasassi. Ma il vero gioiello del paesaggio marchigiano è il Parco Nazionale dei Monti Sibillini, che conta numerosi rilievi che superano i 2000 metri. Visitare l’entroterra marchigiano significa anche riscoprire i tradizionali sapori della variegata enogastronomia e gli antichi mestieri: sinergia fra i talenti tramandati dal passato nelle botteghe artigiane e prospettive per il futuro.

Le Marche sono caratterizzate da una costa che si estende per 180 km costituita da un alternarsi di spiagge di ghiaia, ciottoli, sabbia finissima e scogli. È insignita di numerose bandiere blu, indice dell’ottima qualità delle acque marine e della cura con cui viene salvaguardato l’ambiente. La zona costiera più rinomata in tutta la regione è la “Riviera del Conero”, con una scogliera che termina a picco in un mare cristallino, intorno al Monte si scorgono numerose baie bianchissime, tra cui quella di Portonovo. Molto interessanti sono le faune, che popolano i due migliori siti di immersioni subacquee del medio/alto Adriatico e i due relitti: la nave Nicole, non molto distante dal porto di Numana, e il Mercantile Potho, sito alla base della scogliera delle Due Sorelle.

Le Marche, terra d’ingegno e di cultura per eccellenza, sono state il paese natale di molti personaggi illustri, sia nella storia dell’Italia che nell’arte, come: Gioacchino Rossini, Raffaello, Bramante, Gentile da Fabriano, Maria Montessori, Enrico Mattei e ha caratterizzato la vita di altri, come: Piero della Francesca, Lorenzo Lotto, Francesco di Giorgio Martini, Carlo Crivelli, Tiziano e Rubens. A Recanati, paese limitrofo a Montelupone, luogo di origine di Giacomo Leopardi e del cantante lirico Beniamino Gigli, sono visitabili i luoghi che hanno ispirato la creatività di questi due grandi artisti.

Le Marche sono un museo diffuso, una rete di città d’arte e borghi storici incastonati in un mare di colline coltivate, piazze ben preservate o accuratamente restaurate ospitano partecipazioni storiche, cospicui resti della vita dei Piceni, vissuti nel I millennio a. c. e dei Romani sono sparsi nel territorio, quasi intatti ci sono pervenuti l’Arco di Augusto a Fano e l’Arco di Traiano ad Ancona; mentre, chiese romaniche, abbazie e importanti santuari tracciano la strada della fede: il più noto in cima alla collina di Loreto dove si scorge, in tutta la sua magnificenza, la cupola della Basilica che domina tutta la vallata, al suo interno è custodita la Santa Casa di Nazareth.

Sebbene la notorietà di Montelupone, sia stata in qualche modo velata da quella di altri centri vicini, come Recanati e Loreto, in esso si fondono armonicamente storia, arte e tradizione di un paesaggio naturale immerso tra le dolci colline che sfumano verso il mare, luogo ideale per gli amanti del turismo “en plein air”. Il centro storico è posto sulla cima di un rotondeggiante colle e conserva ancora intatte le antiche mura cittadine, che racchiudono all’interno affascinanti zone d’interesse storico, culturale e turistico. Nelle vie e nelle piazze principali sono radunati numerosi e rinomati monumenti, tra i quali il Palazzo del Podestà, che ospita la pinacoteca civica, addossato ad esso si innalza la trecentesca Torre civica, restaurata nell’Ottocento e il Teatro Storico “Nicola Degli Angeli”.

Il patrimonio artistico racchiuso dentro le antiche mura urbane dimostra che nei secoli passati, dal XV ai primi decenni del XX, Montelupone ha ospitato artisti di grande fama.

I riconoscimenti e le certificazioni (“I Borghi più belli d’Italia“, “Bandiera Arancione“, “Le città del Miele“) confermano la ricchezza di un territorio dove coesiste felicemente il recupero del passato in una proiezione progettuale di ulteriore sviluppo futuro, conservando l’ambiente e la natura, come strategia essenziale per promuovere l’agricoltura, il turismo, la salvaguardia dei beni culturali, nonché per favorire l’occupazione dei giovani e garantire quindi un “ben-essere” reale e duraturo.

In questi luoghi umili ma famosi al mondo Vi attende la CGF di Pranzetti srl per una collaborazione nella Progettazione e Costruzione di Stampi e Stampaggio di Materie Plastiche: bicolore, bimateriale e di silicone liquido.

"Così benedetta da Dio di bellezza, di varietà, di ubertà, tra questo digradare di monti che difendono, tra questo distendersi di mari che abbracciano, tra questo sorgere di colli che salutano, tra questa apertura di valli che sorridono..."
Giosuè Carducci
Dintorni ultima modifica: 2017-07-25 16:28:18+00:00 da tecnici